lunedì 22 ottobre 2012

Un tocco di zenzero: polpette di salmone e gamberi alla giapponese



Ho comprato Mi sono regalata il libro (Cucina giapponese di casa - Guido Tommasi editore) da cui ho preso questa ricetta, l'anno scorso per Natale. Erano mesi che ci giravo intorno ogni volta che passavo in libreria (non so se succede anche a voi); da un po' cercavo un libro di vera cucina giapponese che non proponesse solo sushi e rolls, e questo mi sembrava perfetto. Mi fermavo, lo guardavo, lo sfogliavo, e già ne assaporavo i sapori che mi avrebbe regalato. 
E alla fine l'ho preso, con la scusa di aver accumulato abbastanza punti da avere un po' di sconto (potrei lasciarci lo stipendio in libreria!).
Non credo di essermi sbagliata riguardo le aspettative su questo libro, è ben scritto e ideato da una giapponese (Harumi Kurihara, molto famosa in Giappone) per i lettori occidentali, con una ricca presentazione degli ingredienti essenziali e delle preparazioni di base (brodi e salse soprattutto).
In particolare questa ricetta l'ho trovata ottima e semplice da fare, con un tocco di zenzero sorprendente. Non ero abituata infatti ad assaporarlo crudo (mi sembrava troppo forte) ma sempre tritato e mescolato ad altri ingredienti, magari anche in grande quantità, ma mai a julienne. E infatti, nella presentazione della ricetta, l'autrice da il consiglio che mi sento di girare a voi se vorrete provare questo piatto: "Siate temerari e provate queste deliziose polpette con più zenzero di quello che usereste di solito".
(Ah, un altro consiglio dell'autrice, i gamberi si possono sostituire con carne tritata di pollo o maiale)


Polpette di salmone e gamberi

360 g salmone
120 g gamberi sgusciati
120 g cipolla
1 cucchiaio di sakè
sale, pepe per condire
olio vegetale o di girasole per friggere 
salsa ponzu (qui sotto)
zenzero fresco a julienne sottile, per guarnire

Salsa Ponzu:
100 ml mirin
100 ml salsa di soia
60 ml succo di limone
5 cm alga kombu

Per la salsa: in un pentolino, portare ad ebollizione il mirin, poi abbassare la fiamma e cuocere 2-3 minuti a fuoco basso, per far evaporare l'alcool. Togliere dal fuoco e unire la salsa di soia, il succo di limone e l'alga kombu e fate raffreddare.
Togliere la pelle e le lische dal salmone e tritare finemente la polpa. Eliminare il filetto nero dai gamberi e tritarli finemente. Sia il salmone che i gamberi dovranno ricordare la carne tritata.
Tagliare le cipolle a pezzi di 7-8 mm.
Mettere salmone e gamberi in una ciotola, mescolare bene e unire la cipolla, il sakè, salare, pepare e mescolare con cura.
Con il composto formare delle polpettine di circa 4-5 cm di diametro.
Scaldare un po' di olio e dorarci le polpettine. Quando sono cotte disporle su un vassoio (o in ciotoline), irrorarle con la salsa ponzu e guarnire con zenzero fresco a julienne.




Nessun commento: