mercoledì 11 maggio 2011

Ghoriba (biscottini di semola)



Sono biscottini di origine marocchina. Molto buoni, si sciolgono in bocca; il sapore ricorda un po' i savoiardi, la consistenza è particolare, forse per la semola.

400g Semola Rimacinata di Grano Duro
215g Zucchero a Velo
40g   Burro (oppure olio di semi)
45g   Olio di Semi di Arachide
2        Uova
1        cucchiaino di Lievito per Dolci
1        pizzico di sale
Altro Zucchero a Velo


Scaldare assieme olio e burro fino a quando quest'ultimo è sciolto e lasciare intiepidire.
Montare le uova con lo zucchero a velo ottendendo un composto bianco e spumoso.
Aggiungere l'olio e il burro e montare ancora per qualche secondo. Unire quindi la semola, il sale e il lievito. Far riposare l'impasto in frigorifero per almeno un'ora.
Disporre dello zucchero a velo in un piatto e foderare una teglia con cartaforno.
Prelevare delle porzioni di pasta grandi circa come una noce e, facendole rotolare tra le mani, ottenere delle sfere. Rotolarle nello zucchero a velo e schiacciare la sfera sulla teglia fino ad ottenere delle mezze sfere.
Attenzione: Per evitare che l'impasto si attacchi alle mani è conveniente ricoprirle di zucchero a velo quando si formano le palline.
Cuocere in forno per 15-20 minuti a 170°C. Il
Secondo me è meglio non farli colorare troppo, per non farli indurire, restano più friabili.
Il biscotto è pronto quando presenta sulla superficie le "classiche" crepe.